Ernesto Albanese

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.

Ernesto Albanese (Polistena, 1981 - Guanzate, 2014), è stato uno spacciatore per conto della 'ndrangheta.

L'omicidio

Egli, residente a Fino Mornasco, era già conosciuto dalle forze dell'ordine, in quanto venne arrestato con un carico di 2 kg di cocaina, destinati a Luciano Nocera, pregiudicato legato alla Locale di 'ndrangheta di Fino Mornasco. La notte dell'8 giugno, Albanese venne rapito vicino a Bulgorello, frazione di Cadorago, e portato in un bosco a Guanzate. Lì venne accoltellato 30 volte da vari affiliati, senza però ferirlo mortalmente: solo qualche ora dopo gli venne inferta la coltellata fatale. Il giorno seguente, dopo una grigliata a base di carne, i carnefici lo seppellirono in via Patrioti, sempre a Guanzate. [1] Per l'omicidio sono stati arrestati Rodolfo Locatelli, Francesco Virgato, Luciano Nocera e i due fratelli Andrea e Filippo Internicola.

Note

  1. "La Provincia di Como", 28/10/2014, pag. 32

Bibliografia

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/12/como-provincia-di-ndrangheta-dallomicidio-di-un-trafficante-ai-rapporti-con-politica-e-massoneria/1150970/ "La Provincia di Como", 28/10/2014, pagg. 32-33