Il sacrificio di don Pino Puglisi, primo martire di mafia, e la sua eredità da una parte, il pentimento di Domenico Bidognetti e la storia del clan dei Casalesi vista dall’interno dall’altra. Due mondi opposti che dicono però molto su come la mafia non sia un destino ineluttabile della vita delle persone né che sia invincibile come molti vogliono farci credere.
 
Ne parleremo venerdì 5 maggio, alle 17:45 presso la Dogana di Milano, in via Dogana 2 (Fermata MM Duomo) con:
  • SALVO OGNIBENE, co-autore de “Il primo martire di mafia, l’eredità di don Pino Puglisi”
  • FRANCESCO CAPECELATRO, autore de “Il sangue non si lava, il clan dei casalesi raccontato da Domenico Bidognetti”
  • GIAN ANTONIO GIRELLI, presidente della commissione regionale Antimafia di Regione Lombardia
Evento promosso da WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie in collaborazione con La Dogana di Milano e Unilibera Milano