Perché se questo è successo, tutto questo è successo per il mio bene… Ciao mamma

Denise, Figlia di Lea

La storia di Lea Garofalo l’abbiamo raccontata molte volte in questi anni. Fu una delle prime voci ad essere scritte su WikiMafia, ampliata poi anche grazie alla collaborazione di Marika Demaria che per Narcomafie seguì i processi e poi ci scrisse un bel libro, l’anno scorso le abbiamo dedicato un MafiaVlog su YouTube, per diffondere ancora di più la sua storia tra le giovani generazioni.

Lea voleva una vita diversa da quella che le avrebbe permesso la vita in Calabria, quindi si trasferì a Milano, salvo scoprire a sue spese che “la linea della palma“, per usare l’espressione di Sciascia, era andata già ben oltre Milano. Pensava di aver trovato l’amore, ma si ritrovò nello stesso maleodorante sistema che pensava di essersi lasciata alle spalle in Calabria. Ha lottato per sua figlia e per darle quella vita diversa che a lei era stata negata ci ha rimesso la vita.

Il 24 novembre 2009 Lea fu uccisa a Milano all’età di 35 anni. Il suo compagno, Carlo Cosco, non è mai stato riconosciuto colpevole di 416bis, benché legato ad ambienti di ‘ndrangheta, quindi la sua morte non è per i tribunali un delitto di mafia. Per come si ribellò alla mentalità mafiosa e al sistema che l’aveva generosamente ospitata al Nord, Lea però è giustamente passata alla storia come icona antimafia. E con lei sua figlia Denise, che ebbe il coraggio di denunciare suo padre, per difendere la memoria della madre.

Per questo motivo, la Tessera Sostenitore 2020 di WikiMafia è dedicata a lei, madre, donna e ribelle, che con la sua vita ha incarnato il nostro motto alla base della nascita di questa enciclopedia: “La libertà inizia con un gesto di sfida“. La tessera sarà presentata ufficialmente giovedì 10 ottobre all’ApeMAFIA con Nando dalla Chiesa, durante il quale verrà presentato l’ultimo libro del Professore “Rosso Mafia – la ‘ndrangheta a Reggio Emilia“.

Dall’11 ottobre la tessera sarà disponibile sul nostro sito, come tutti gli anni, a seguito di una donazione minima di 5 euro.

La tessera 2020 di WikiMafia. Il disegno di Lea è realizzato da Alessandro Cardilli

Cliccando su uno dei gadget qui sotto, potete fare una donazione a WikiMafia