La Statale di Milano si colora delle parole di Falcone

L’Università degli Studi di Milano conferma la sua sensibilità verso i temi della lotta alla mafia e della memoria, aderendo ufficialmente alla campagna “Diamo Voce a Falcone“, ideata da noi ragazze e ragazzi di WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie in collaborazione con la Fondazione Falcone e l’associazione Quarto Savona Quindici per ricordare i poliziotti Rocco DicilloAntonio MontinaroVito Schifani e i giudici Francesca Morvillo e Giovanni Falcone, uccisi da Cosa nostra il 23 maggio 1992 nella Strage di Capaci.

Il Rettore della Statale, prof. Elio Franzini, ha autorizzato l’affissione, da parte di noi ragazze e ragazzi di WikiMafia, dei manifesti ideati per la campagna fino a lunedì 24 maggio: si trovano nella sede di Via Festa del Perdono, proprio di fronte all’Aula Magna e lungo il percorso che porta all’Aula 208, dedicata a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

I Manifesti A4 sono stati affissi anche nella sede di Via Conservatorio, dove nel 2009 nacque il primo corso in Italia di Sociologia della Criminalità Organizzata, ideato da Nando dalla Chiesa, e tre anni dopo è nata WikiMafia, prima e più grande enciclopedia sulle mafie in Italia.

L’Università parteciperà anche con un video, in cui la pro-rettrice delegata alla Legalità, la Trasparenza e la Parità di Diritti, la prof.ssa Maria Elisa D’Amico, “darà voce” alle parole del giudice ucciso nella Strage di Capaci.

Thumbnail 1
Thumbnail 2
Thumbnail 3
Thumbnail 4
Thumbnail 5
Thumbnail 6
Thumbnail 7
Thumbnail 8
Thumbnail 9
Thumbnail 10
previous arrow
next arrow
Thumbnail 1
Thumbnail 2
Thumbnail 3
Thumbnail 4
Thumbnail 5
Thumbnail 6
Thumbnail 7
Thumbnail 8
Thumbnail 9
Thumbnail 10
previous arrow
next arrow

I manifesti in Via Festa del Perdono e in Via Conservatorio. Photo credits: Pierpaolo Farina

La campagna social “Diamo voce a Falcone”

Quest’anno abbiamo ideato tutta una serie di iniziative online in occasione del 29° anniversario della Strage di Capaci, per permettere a studenti e cittadini da tutta Italia di partecipare al ricordo delle vittime, pur non potendo essere presenti a Palermo.

La campagna social “Diamo Voce a Falcone“, legata all’hashtag #eranosemi (dalla frase da noi ideata: “Li avete uccisi ma non vi siete accorti che erano semi“), prevede due modalità di partecipazione (una non esclude l’altra), nel weekend del 22-23 maggio, con Instagram come social network principale per partecipare:

  • con un video in cui date voce alle parole di Falcone (alcuni esempi dei suoi scritti li troverete in fondo a questa pagina e sui nostri profili);
  • stampando e appendendo nella settimana 17-23 maggio alcuni o tutti i 10 manifesti formato A4 con sopra riportate alcune frasi di Falcone; dove? A scuola, in Università, al lavoro, nella biblioteca di quartiere, in un circolo, in palestra. L’importante è che siano luoghi di socialità e cultura importanti per i partecipanti. (Potete scaricarli qui: bit.ly/PosterFalcone)

Il video e/o le foto ai manifesti appesi andranno poi pubblicati su Instagram (come post e/o storia) usando l’hashtag #eranosemi e taggando il profilo Instagram di WikiMafia, quello di Quarto Savona Quindici e della Fondazione Falcone.

Ovviamente è possibile utilizzare anche gli altri social media, qualora non si avesse Instagram; per chi usasse Facebook, può pubblicare il post del proprio profilo / pagina nel gruppo di WikiMafia.

Diamo Voce a Falcone

Le dirette su Facebook e YouTube

Il ciclo di incontri online “Falcone è vivo” prevede 5 incontri e inizierà lunedì 17 maggio alle 19:00. Domenica 23 maggio nella diretta conclusiva parteciperanno alle 19:00 Tina Montinaro, Leonardo Guarnotta, Nando dalla Chiesa e Salvatore Borsellino. L’intero programma è disponibile qui.

23 maggio 2021 Falcone è vivo