Alberto Capua

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Alberto Capua (N.D., 1903 - Melicuccà, 4 giugno 1976) è stato un avvocato e possidente, ex sindaco del comune di Melicuccà. E’ stato ucciso in un tentativo di rapimento insieme al suo autista Vincenzo Ranieri.

Biografia

Il tentato rapimento dell’avvocato Capua è stato l’ennesimo sequestro finito male. Alberto era un uomo in vista, giurista esperto di problemi agrari, fratello di Antonio, deputato sottosegretario di Stato all’agricoltura e possidente terriero. Il 4 giugno del 1976 si stava dirigendo, insieme al sua autista Vincenzo in una delle sue tenute a bordo della sua auto, quando un commando mafioso sbarrò loro la strada e tentò di rapirlo. La reazione di Capua fu ferma - si ritrovò a estrarre la sua pistola e sparò un colpo contro i sequestratori che, colti di sorpresa, non esitarono a scaricare sui due diversi colpi mortali.

L’episodio venne chiarito solamente alcuni anni dopo, grazie alle dichiarazioni del pentito Pino Scriva. Accuse che portarono alla sbarra diversi esponenti della 'ndrangheta in quello che passò alla storia come il "processo alla Mafia delle tre province".

Bibliografia