Alfio Camillo Giuga

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
Versione del 2 mar 2021 alle 17:08 di Leadermassimo (discussione | contributi) (Creata pagina con "{{espandere}} '''Alfio Camillo Giuga''' (N.D. - San Giovanni La Punta 14 maggio 1992) è stato un gioielliere, vittima innocente di mafia. == Biografia == Giuga fu...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Alfio Camillo Giuga (N.D. - San Giovanni La Punta 14 maggio 1992) è stato un gioielliere, vittima innocente di mafia.

Biografia

Giuga fu ucciso per ordine di Giuseppe Maria Di Giacomo, del clan Laudani, già coinvolto nell'omicidio dell'avvocato Serafino Famà. Il boss gestiva anche lui una gioielleria a San Giovanni La Punta, intestata a prestanome, e non voleva concorrenza. Giuga fu quindi rapito, torturato e infine ucciso.

Bibliografia

  • Ignazio Fonzio, Memoria del Pubblico Ministero - Procedimento n. 35/98 contro Amante Fulvio + 9, Procura della Repubblica di Catania - Direzione Distrettuale Antimafia, 18 ottobre 1999. (p. 31)