Antonino Pontari

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Antonino Pontari (N.D. - San Lorenzo, 26 giugno 1990) è stato un politico italiano, vittima innocente di 'ndrangheta.

Biografia

Dopo diverse esperienze lavorative dentro e fuori la sua regione, Pontari divenne responsabile dell’ufficio tecnico dell’Ospedale Morelli di Reggio Calabria. Nel 1983 si candidò alle elezioni comunali di San Lorenzo con il Partito socialista e diventò assessore all'Urbanistica.

L’omicidio

La mattina del 26 giugno 1990, Pontari stava andando al lavoro, quando venne raggiunto da due colpi di pistola. Si capì fin da subito che il movente dell’omicidio era da ricollegare alla sua attività politica, ma la ricostruzione dell’omicidio fu possibile solo qualche anno dopo, grazie alle dichiarazioni di alcuni pentiti arrestati nell’ambito dell’operazione Valanidi II. In particolare si ricostruì che le mancate dimissioni di Pontari ostacolarono i piani della cosca Paviglianiti, che in quegli anni iniziava a imporsi sul territorio ed era determinata a conquistarne il controllo politico economico eliminando ogni forma di resistenza.

Bibliografia

  • Giuseppe Baldessarro, Istituzioni in trincea: ecco l'elenco degli amministratori calabresi uffici, strill.it, 3 marzo 2015]