Calogero Cangelosi

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.

Calogero Cangelosi (Camporeale, 1906 - Camporeale, 1° aprile 1948) è stato un sindacalista e segretario della CGIL di Camporeale, ucciso dalla mafia.

Bibliografia

Sposato con quattro figli, fin dal primo dopoguerra si occupò della gestione e difesa dei campi in favore dei contadini. Di ispirazione socialista, rivendicava i diritti del popolo nei confronti dei proprietari terrieri. Sulla scia del collega sindacalista Epifanio Li Puma, che nel 1946 creò la Lega dei lavoratori della terra dando voce alle rivendicazioni contadine attraverso i sindacati, Calogero insistette per l’attualizzazione dei decreti “Gullo”, che prevedevano la ripartizione delle terre in egual misura, limitando il potere dei latifondisti. La sera del primo giorno di aprile, mentre tornava a casa con un gruppo di amici, fu ucciso a colpi di mitra.