Calogero Zaffuto: differenze tra le versioni

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
(Creata pagina con "'''Calogero Zaffuto''' (Grotte, ND - Porto Empledocle, 21 aprile 1993) è stato un pescivendolo, vittima innocente di Cosa Nostra. La notte del 21 aprile 1993, ven...")
 
m
 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{espandere}}
 +
 
'''Calogero Zaffuto''' (Grotte, ND - Porto Empledocle, [[21 aprile]] [[1993]]) è stato un pescivendolo, vittima innocente di [[Cosa Nostra]].
 
'''Calogero Zaffuto''' (Grotte, ND - Porto Empledocle, [[21 aprile]] [[1993]]) è stato un pescivendolo, vittima innocente di [[Cosa Nostra]].
 
La notte del 21 aprile 1993, venivano trovati, a bordo di un autofurgone Fiat Fiorino di ritorno dal mercato ittico, due persone colpite da arma da fuoco: Angelo Carlisi e Calogero Zaffuto. Il 17 dicembre 1999, [[Alfonso Falzone]] confermerà di essere stato l’esecutore materiale del duplice omicidio.
 
La notte del 21 aprile 1993, venivano trovati, a bordo di un autofurgone Fiat Fiorino di ritorno dal mercato ittico, due persone colpite da arma da fuoco: Angelo Carlisi e Calogero Zaffuto. Il 17 dicembre 1999, [[Alfonso Falzone]] confermerà di essere stato l’esecutore materiale del duplice omicidio.
  
 
Per il duplice omicidio sono stati condannati: [[Luigi Putrone]], [[Joseph Focoso]], [[Vincenzo Licata]], [[Salvatore Fragapane]], [[Giulio Albanese]], [[Alfonso Falzone]].
 
Per il duplice omicidio sono stati condannati: [[Luigi Putrone]], [[Joseph Focoso]], [[Vincenzo Licata]], [[Salvatore Fragapane]], [[Giulio Albanese]], [[Alfonso Falzone]].
 
[[Categoria:Lavoratori]] [[Categoria:Vittime innocenti delle mafie]] [[Categoria:Vittime di Cosa Nostra]] [[Categoria:Morti il 21 aprile]] [[Categoria:Morti nel 1993]]
 
  
 
==Bibliografia==  
 
==Bibliografia==  
 
Alfonso Buggea e Elio Di Bella, ''SENZA STORIA: vittime innocenti rubate dalla mafia, uccise dal piombo e dal silenzio'', Independently published, 2017
 
Alfonso Buggea e Elio Di Bella, ''SENZA STORIA: vittime innocenti rubate dalla mafia, uccise dal piombo e dal silenzio'', Independently published, 2017
 +
 +
[[Categoria:Lavoratori]] [[Categoria:Vittime innocenti delle mafie]] [[Categoria:Vittime di Cosa Nostra]] [[Categoria:Morti il 21 aprile]] [[Categoria:Morti nel 1993]]

Versione attuale delle 12:51, 19 mar 2020


Calogero Zaffuto (Grotte, ND - Porto Empledocle, 21 aprile 1993) è stato un pescivendolo, vittima innocente di Cosa Nostra. La notte del 21 aprile 1993, venivano trovati, a bordo di un autofurgone Fiat Fiorino di ritorno dal mercato ittico, due persone colpite da arma da fuoco: Angelo Carlisi e Calogero Zaffuto. Il 17 dicembre 1999, Alfonso Falzone confermerà di essere stato l’esecutore materiale del duplice omicidio.

Per il duplice omicidio sono stati condannati: Luigi Putrone, Joseph Focoso, Vincenzo Licata, Salvatore Fragapane, Giulio Albanese, Alfonso Falzone.

Bibliografia

Alfonso Buggea e Elio Di Bella, SENZA STORIA: vittime innocenti rubate dalla mafia, uccise dal piombo e dal silenzio, Independently published, 2017