Daniele Polimeni

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Daniele Polimeni (N.D. - Favazzina, 30 marzo 2005) è stato un ragazzo calabrese, vittima innocente di 'ndrangheta.

Biografia

Daniele viveva con la madre nel quartiere di Santa Caterina a Reggio Calabria. Grande tifoso della Reggina, la squadra della città, non ebbe un’infanzia facile e fu denunciato alcune volte alla Polizia di Stato.

L’omicidio

Il 30 marzo del 2005 Daniele Polimeni aveva un appuntamento a Favazzina di Scilla, in provincia di Reggio Calabria. Qui venne ucciso a colpi di pistola, denudato e il suo corpo in seguito bruciato. La sua auto venne ritrova a sua volta bruciata nei pressi del quartiere San Gregorio di Reggio e verosimilmente il killer, dopo l’omicidio, si mise alla guida dell’auto della vittima per poi abbandonarla e darla alle fiamme.

Indagini e processi

Riguardo all’omicidio non furono mai individuati mandanti nè esecutori materiali, ma il movente dell’omicidio, secondo le indagini fu da collegare ad una vendetta maturata negli ambienti della microcriminalità reggina.

Bibliografia

  • Antonio Paviglianiti,

Vittime Dimenticate, Daniele Polimeni e il barbaro assassinio: 12 anni senza verità URBANPOST, 30 marzo 2017