Ernesto Fabozzi

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Ernesto Fabozzi (N.D., 1965 – San Marcellino (CE), 12 settembre 2008) è stato un dipendente in una ditta di trasporti, vittima innocente della Camorra.

Biografia

Ernesto Fabozzi fu ammazzato il 12 settembre mentre, assieme al suo datore di lavoro, Antonio Ciardullo, stava riparando un furgone-frigo nei pressi dell'autorimessa, situata a poca distanza dal cimitero di San Marcellino. I sicari si avvicinarono e esplosero 20 colpi di pistola calibro 9x21, uccidendo entrambi sul colpo. Ernesto fu ammazzato proprio perché si trovava in compagnia del suo datore di lavoro, obiettivo dell'agguato. Il duplice omicidio venne ricondotto al tentativo di Giuseppe Setola di imporre un clima di terrore in tutti i territori sottoposti al controllo di Francesco Bidognetti.


Bibliografia

  • Fondazione Pol.i.s,

Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Antonio Ciardullo e Ernesto Fabozzi, Fondazione Pol.i.s., 27 luglio 2011.