Francesco Tammone

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Francesco Tammone (Potenza 7 settembre 1969 - Potenza, 10 luglio 1996) è stato un poliziotto, vittima innocente di mafia.

Biografia

Sposato con Claudia e papà di Stefania, appena 2 mesi, era un agente scelto della Polizia di Stato, in servizio presso l'ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. La sera del 10 luglio 1996, al 113 della questura di Potenza ricevettero una segnalazione di una rissa in corso all'interno di un bar, la chiamata venne dirottata alla volante a bordo della quale l'agente Tammone stava eseguendo il suo servizio in qualità di autista. Arrivati sul posto, gli agenti di polizia riconobbero al locale un noto pluripregiudicato della zona, il quale fuggì ai controlli. Durante la fuga partì un conflitto a fuoco nel quale Francesco morì per via di un colpo partito dal fuggiasco.

Bibliografia