Giovanni Santangelo: differenze tra le versioni

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
(Creata pagina con "{{espandere}} '''Giovanni Santangelo''' (N.D. – Belmonte Mezzagno, 2 novembre 1946) era un contadino italiano ucciso dalla mafia. == Biografia == I fratelli Giova...")
 
m
 
Riga 1: Riga 1:
 
{{espandere}}
 
{{espandere}}
  
'''Giovanni Santangelo''' (N.D. – Belmonte Mezzagno, [[2 novembre]] [[1946]]) era un contadino italiano ucciso dalla mafia.  
+
'''Giovanni Santangelo''' (N.D. – Belmonte Mezzagno, [[2 novembre]] [[1946]]) è stato un contadino italiano ucciso dalla mafia, ucciso da [[Cosa Nostra]] insieme ai fratelli [[Vincenzo Santangelo|Vincenzo]] e [[Giuseppe Santangelo|Giuseppe]].
  
 
== Biografia ==
 
== Biografia ==
I fratelli Giovanni, Vincenzo e Giuseppe Santangelo erano contadini iscritti all'organizzazione sindacale Federterra e membri di una cooperativa per l’assegnazione di un feudo in attuazione al decreto “Gullo” del dopoguerra.
+
I fratelli Giovanni, Vincenzo e Giuseppe Santangelo erano contadini iscritti all'organizzazione sindacale Federterra e membri di una cooperativa per l’assegnazione di un feudo in attuazione al decreto “Gullo”. Il triplice omicidio fu compiuto da tredici banditi su mandato degli agrari per porre fine alle rivendicazioni contadine della zona.
Il 2 novembre 1946 a Belmonte Mezzagno, in provincia di Palermo, tredici banditi uccisero i tre fratelli sparando loro alla nuca.  
+
  
 
== Bibliografia ==
 
== Bibliografia ==

Versione attuale delle 00:54, 16 mar 2020


Giovanni Santangelo (N.D. – Belmonte Mezzagno, 2 novembre 1946) è stato un contadino italiano ucciso dalla mafia, ucciso da Cosa Nostra insieme ai fratelli Vincenzo e Giuseppe.

Biografia

I fratelli Giovanni, Vincenzo e Giuseppe Santangelo erano contadini iscritti all'organizzazione sindacale Federterra e membri di una cooperativa per l’assegnazione di un feudo in attuazione al decreto “Gullo”. Il triplice omicidio fu compiuto da tredici banditi su mandato degli agrari per porre fine alle rivendicazioni contadine della zona.

Bibliografia

  • Umberto Santino, Storia del movimento antimafia. Dalla lotta di classe all'impegno civile, Roma, Editori Riuniti University Press, 2009