Giovanni Zangara

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Giovanni Zangara (Corleone, 1877 - Corleone, 29 gennaio 1919) è stato un militante socialista e consigliere comunale di Corleone, vittima innocente di Cosa Nostra.

Biografia

Consigliere comunale nell'amministrazione capeggiata da Bernardino Verro, di cui fu anche assessore, Giovanni Zangara rimase in carica anche dopo l'omicidio dello stesso sindaco.

Fu ucciso perché rifiutò di distribuire ai mafiosi il petrolio destinato dal municipio ai contadini. Michelangelo Gennaro infatti, nuovo capomafia di Corleone, ritenne il rifiuto di Giovanni Zangara un affronto alla sua autorità e così il 29 gennaio del 1919 lo fece uccidere da tre sicari, in via Marsala a Corleone.