Giuseppe Minopoli: differenze tra le versioni

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
m (Bibliografia)
 
Riga 12: Riga 12:
  
 
== Bibliografia ==
 
== Bibliografia ==
* La Repubblica,
+
* La Repubblica, ''[https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/09/08/caccia-ai-rapinatori-killer.html Caccia ai rapinatori - killer]'', 8 settembre 2008.  
''[https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/09/08/caccia-ai-rapinatori-killer.html Caccia ai rapinatori - killer]'', La Repubblica, 8 settembre 2008.  
+
  
  
[[Categorie:Lavoratori]] [[Categoria:Vittime innocenti delle mafie]] [[Categoria:Vittime di Camorra]] [[Categoria:Nati nel 1970]] [[Categoria:Morti il 6 settembre]] [[Categoria:Morti nel 2008]] [[Categoria: Vittime senza giustizia]]
+
[[Categoria:Lavoratori]] [[Categoria:Vittime innocenti delle mafie]] [[Categoria:Vittime di Camorra]] [[Categoria:Nati nel 1970]] [[Categoria:Morti il 6 settembre]] [[Categoria:Morti nel 2008]] [[Categoria: Vittime senza giustizia]]

Versione attuale delle 00:15, 5 set 2020


Giuseppe Minopoli (N.D., 1970 – Pozzuoli (NA), 6 settembre 2008) è stato una guardia giurata, vittima innocente della Camorra.

Biografia

Minopoli venne ucciso nella notte del 6 settembre 2008, nel tentativo di sventare la rapina alla pizzeria “Il Regno dei Sapori” a Monteruscello di Pozzuoli, di proprietà di un suo amico.

Giuseppe, infatti, verso mezzanotte si trovava nella pizzeria già chiusa per mangiare una pizza in compagnia dell'amico gestore, alla fine del proprio turno lavorativo. In quel momento entrarono i killer, con volto coperto e con l'intenzione di rapinare gli incassi della serata: Giuseppe estrasse la pistola d'ordinanza per sventare la rapina.

Tuttavia, i killer aprirono fuoco e due colpi raggiunsero il torace dell'uomo, uccidendolo: si diedero poi alla fuga al bordo di una Y10.

Bibliografia