Giuseppe Riccio

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
Versione del 6 apr 2020 alle 21:52 di Antonia.vadala (Discussione | contributi) (Creata pagina con "{{espandere}} '''Giuseppe Riccio''' (Napoli, – Napoli, 17 dicembre 2005) è stato un pizzaiolo napoletano, vittima della Camorra. == Biografia == Padre di un...")

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Giuseppe Riccio (Napoli, – Napoli, 17 dicembre 2005) è stato un pizzaiolo napoletano, vittima della Camorra.

Biografia

Padre di un bambino di pochi mesi, Giuseppe lavorava nella pizzeria «Donn'Amalia» in via Capodichino, a Napoli. La sera di sabato 17 dicembre, verso le 18:30, un commando di otto persone a bordo di scooter fecero irruzione nella pizzeria per vendicarsi di un diverbio avuto col titolare, Ercole Cristoforo, il giorno prima: l’uomo li aveva ripresi perché i loro motorini erano parcheggiati davanti all’ingresso del locale e ostruivano il passaggio per i clienti.

Giuseppe venne colpito da tre proiettili nell’aggressione che seguì a colpi di mazze e spranghe.

I suoi assassini vennero condannati tutti all’ergastolo due anni dopo.

Bibliografia