Grazia Scimè

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Grazia Scimè (Gela, 1932 - Gela, 12 settembre 1988) è stata una casalinga, vittima innocente di Cosa Nostra.

Biografia

Grazia stava facendo la spesa nell'affollatissima Piazza Salandra, quando due killer armati aprirono il fuoco per uccidere il pregiudicato Giuseppe Nicastro, affiliato alla Stidda, nell'ambito della guerra tra le due organizzazioni per il controllo della città.

Indagini e Processi

Nel 2011 fu condannato all'ergastolo il boss di Cosa Nostra Alessandro Emmanuello.

Bibliografia

  • Spari tra la folla, ferite 4 donne, la Repubblica, 13 settembre 1988
  • Mafia, ergastolo in appello al boss Emmanuello, Ansa, 11 luglio 2011