La mafia uccide solo d'estate (film)

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
Locandina del film "La mafia uccide solo d'estate"
Pif

LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE

Anno: 2013

Durata: 90 min

Colore: colore

Audio: sonoro

Genere: commedia

Regia: Pif

Soggetto: Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Sceneggiatura: Michele Astori, Pif, Marco Martani

Produttore: Offside con Rai Cinema

Distribuzione (Italia): 01 Distribution

Fotografia: Roberto Forza

Montaggio: Cristiano Travaglioli

Musiche: Santi Pulvirenti

Trama

Il film narra l'educazione sentimentale e civile di un bambino, Arturo, che nasce a Palermo lo stesso giorno in cui Vito Ciancimino, mafioso di rango, è stato eletto sindaco. E' una storia d’amore che racconta i tentativi di Arturo di conquistare il cuore della sua amata Flora, una compagna di banco di cui si è invaghito alle elementari che vede come una principessa. Attraverso questa tenera ma divertente storia d'amore, il pubblico verrà coinvolto emotivamente negli eventi più tragici della nostra storia recente. Arturo infatti è un ragazzo come tanti altri dell'Italia degli anni '70 ma, a differenza dei suoi coetanei del nord, è costretto a fare i conti con le infiltrazioni e le azioni criminose della mafia nella sua città. La consapevolezza di Arturo cresce anno dopo anno, ma nessuno lo ascolta. Palermo ha altro a cui pensare.