La nostra terra (film)

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
Locandina del film "La nostra terra"
Giulio Manfredonia

LA NOSTRA TERRA

Anno: 2014

Genere: Commedia

Durata: 100 min.

Regia: Giulio Manfredonia

Sceneggiatura: Fabio Bonifacci, Giulio Manfredonia

Attori: Stefano Accorsi, Sergio Rubini, Maria Rosaria Russo, Iaia Forte, Nicola Rignanese, Massimo Cagnina, Giovanni Calcagno, Giovanni Esposito, Michel Leroy, Bebo Storti, Paolo De Vita, Deborah Caprioglio, Tommaso Ragno

Fotografia: Marcello Montarsi

Montaggio: Cecilia Zanuso, Roberto Martucci

Musiche: Mauro Pagani

Produzione: Lumière & Co.; in collaborazione con Rai Cinema

Distribuzione: Visionaria e Videa

Paese: Italia

Trama

Nicola Sansone è proprietario di un podere nel Sud Italia che viene confiscato dalla Stato e assegnato a una cooperativa, che però non riesce - per celati o dichiarati boicottaggi - ad avviare l'attività. Per questa viene mandato in loro aiuto Filippo, un uomo che da anni fa l'antimafia lavorando in un ufficio del Nord, e quindi impreparato ad affrontare la questione "sul campo". Numerosi sono gli ostacoli che Filippo incontra, e spesso deve resistere all'impulso di mollare tutto: lo trattengono il senso di sfida e le strane dinamiche di questa cooperativa di insolite persone cui inizia ad affezionarsi, in particolar modo Cosimo l'ex fattore del boss e Rossana, la bella e determinata ragazza che forse ha un passato da riscattare. In un ribaltamento di ruoli, tra sabotaggi e colpi di scena, non appena le cose iniziano ad andare quasi bene, al boss Nicola Sansone vengono concessi i domiciliari. Riuscirà l'antimafia a trionfare?