Luciano Nicoletti

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Luciano Nicoletti (Prizzi, 1851 - Corleone, 14 ottobre 1905) è stato un contadino e militante del Partito Socialista Italiano, vittima innocente di Cosa Nostra.

Biografia

Protagonista dei Fasci Siciliani e tra i contadini più attivi nel rivendicare l'applicazione del Patto di Corleone, Luciano Nicoletti fu promotore di una “cassa di resistenza” a sostegno delle famiglie dei contadini scioperanti. Tra le sue lotte ci fu anche quella relativa alle “affittanze collettive”. La mafia, proprio per il suo attivismo, lo uccise a colpi di lupara il 14 ottobre 1905, nella contrada di San Marco a Corleone, dove si era sposato e aveva avuto cinque figli.