Luigi Cangiano: differenze tra le versioni

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
(bio Cangiano)
 
m
 
Riga 7: Riga 7:
 
Luigino si trovava nel rione Siberia, quartiere periferico di Napoli non distante dal carcere di Poggioreale quando venne ucciso da una pallottola vagante. Stava giocando con alcuni amici quando si trovò per caso nel bel mezzo di uno scontro a fuoco tra poliziotti e un gruppo di spacciatori. Venne trasportato all’ospedale Nuovo Pellegrini di Napoli, ma morì appena dieci minuti dopo il ricovero.
 
Luigino si trovava nel rione Siberia, quartiere periferico di Napoli non distante dal carcere di Poggioreale quando venne ucciso da una pallottola vagante. Stava giocando con alcuni amici quando si trovò per caso nel bel mezzo di uno scontro a fuoco tra poliziotti e un gruppo di spacciatori. Venne trasportato all’ospedale Nuovo Pellegrini di Napoli, ma morì appena dieci minuti dopo il ricovero.
  
[[Categoria:Vittime innocenti delle mafie]] [[Categoria:Minori Vittime di mafia‎]] [[Categoria:Bambini Vittime di mafia]] [[Categoria:Vittime della Camorra]] [[Categoria:Morti il 15 dicembre]] [[Categoria:Morti nel 1983]]
+
[[Categoria:Vittime innocenti delle mafie]] [[Categoria:Minori Vittime di mafia‎]] [[Categoria:Bambini Vittime di mafia]] [[Categoria:Vittime di Camorra]] [[Categoria:Morti il 15 dicembre]] [[Categoria:Morti nel 1983]]

Versione attuale delle 21:04, 24 mar 2020


Luigi Cangiano (N.D. – Napoli, 15 dicembre 1983) è stato un bambino italiano, rimasto ucciso durante uno scontro a fuoco tra polizia e un gruppo di spacciatori.

Biografia

Luigino si trovava nel rione Siberia, quartiere periferico di Napoli non distante dal carcere di Poggioreale quando venne ucciso da una pallottola vagante. Stava giocando con alcuni amici quando si trovò per caso nel bel mezzo di uno scontro a fuoco tra poliziotti e un gruppo di spacciatori. Venne trasportato all’ospedale Nuovo Pellegrini di Napoli, ma morì appena dieci minuti dopo il ricovero.