Nicola Ruffo

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
Versione del 16 mar 2020 alle 20:40 di Nila (Discussione | contributi) (nessuna)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Nicola Ruffo (Palagiano, 1930 - Bari, 6 giugno 1974) è stato un macchinista delle Ferrovie dello Stato, vittima innocente della Sacra Corona Unita.

Biografia

Mentre Ruffo rientrava dal lavoro, in una tabaccheria in via Luigi Ricchioni, nel quartiere Picone, era in corso una rapina. Senza esitare, Nicola entrò per aiutare l'esercente, ma fu ucciso con un colpo di pistola al cuore da uno dei rapinatori.

Nonostante il suo assassino venne riconosciuto in seguito affiliato alla Sacra Corona Unita, lo Stato ad oggi non lo ha ancora riconosciuto come vittima di mafia.

Bibliografia

  • Anna Maria De Luca,

'Vittime di mafia, la fine di Nicola Ruffo, eroe per caso e medaglia d'oro ma in debito con lo Stato di 7.000 euro, la Repubblica, 19 marzo 2017.