Pasquale Cristiano

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Pasquale Cristiano (1963 - Lamezia Terme (CZ), 24 maggio 1991) è stato un netturbino di Sambiase ucciso dalla 'ndrangheta.


Biografia

Era l'alba del 24 maggio 1991 quando Francesco Tramonte, Pasquale Cristiano e Eugenio Bonaddio, dipendenti della ditta alla quale il Comune aveva affidato la raccolta dei rifiuti, iniziarono il loro consueto giro mattutino. Quando arrivarono alla Miraglia si fermarono e un uomo uscì da dietro il cassonetto dove era nascosto imbracciando un kalashnikov di fabbricazione statunitense calibro 7,62 e iniziò a sparare a raffica contro i tre operai. Tramonte, 40 anni, e Cristiano, 28 anni, morirono sul colpo, Bonaddio riuscì a scappare.

L'omicidio, le cui vittime furono scelte casualmente, era un messaggio della 'ndrangheta che voleva avere il monopolio degli appalti del servizio di nettezza urbana.