Pasqualino Perri

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Pasqualino Perri (N.D., 1966 - Napoli, 29 ottobre 1978) è stato un bambino di 12 anni, vittima innocente di 'ndrangheta.

Biografia

La sera del 27 ottobre Pasqualino si trovava a cena con il padre, Gildo Perri, presso il ristorante “l’Elefante rosso” a Rende, in provincia di Reggio Calabria. Durante la cena due killer spararono dall’esterno del locale: l’obiettivo era Gildo Perri, uomo della ‘ndrina Pino-Sena, all’epoca al centro di una violenta faida con la ‘ndrina rivale Perna-Pranno. Nell’agguato restarono ferite sei persone. Pasqualino, il più grave, venne trasferito d’urgenza in un ospedale di Napoli, dove morì per le ferite riportate la mattina del 29 ottobre 1978.

Per questo omicidio sono stati condannati i due esecutori materiali, Giancarlo Anselmo (a 25 anni di reclusione) e Mario Pranno (a 30 anni di reclusione).