Rodolfo Pacilio

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Rodolfo Pacilio (N.D. - Sant’Antimo, 31 ottobre 2006) è stato un imprenditore, vittima innocente di Camorra.

Biografia

Laureato con il massimo dei voti in Economia e Commercio, Rodolfo era padre di tre figli e titolare di una ditta che produceva e vendeva giochi per bambini.

Era figlio di un imprenditore, un tempo con circa mille dipendenti, noto per essere stato uno dei pochi ad avere il coraggio di denunciare i suoi estorsori nel periodo in cui pagava una tangente di quaranta milioni al mese per la costruzione di un importante edificio a Napoli. Per quella denuncia il boss fu condannato ad 11 anni di reclusione.

L’omicidio

La sera del 31 ottobre 2006 Rodolfo fu ucciso da da una decina di colpi di pistola da due uomini in sella ad uno scooter.

Indagini e processi

L’omicidio del figlio Rodolfo Pacilio venne ricollegato, dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, o ad una vendetta del clan denunciato al tempo dal padre o al rifiuto di pagare a sua volta tangenti o di sottomettersi ai valori delinquenziali della camorra.

Bibliografia