Salvatore Botta

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Salvatore Botta (N.D. - Catania, 27 agosto 1996) è stato un bambino siciliano, vittima innocente di Cosa Nostra.

Biografia

Nipote di Antonino Puglisi, boss del clan mafioso ‘i Savasta’ di Catania, il 27 agosto 1996 Salvatore era in compagnia di sua cugina Santa Puglisi, figlia del boss, al cimitero in cui si trovava la tomba del marito di lei, Matteo Romeo, ammazzato pochi mesi prima in un agguato di mafia. Per colpire il clan dei Savasta e per vendicare la morte di suo padre e suo figlio, il boss Pippo Ferone mandò suo nipote Giuseppe Ravalli ad uccidere Santa e chiunque si fosse trovato con lei. Insieme a Santa morì anche Salvatore, allora 14enne.

Bibliografia