Stefano Siragusa

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
Versione del 22 mar 2020 alle 17:46 di Leadermassimo (Discussione | contributi) (Creata pagina con "{{espandere}} '''Stefano Siragusa''' (1959 - Corleone (PA), 19 giugno 1991) è stato un operaio della Guardia Forestale, vittima innocente di Cosa Nostra. ==...")

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Stefano Siragusa (1959 - Corleone (PA), 19 giugno 1991) è stato un operaio della Guardia Forestale, vittima innocente di Cosa Nostra.

Biografia

Stefano Siragusa, Gaspare Palmeri e Domenico Parisi erano di ritorno da una partita di calcetto alla Ficuzza, quando un commando di killer affiancò la loro auto, guidata dall'amico Antonino Mercadante, facendola sbandare.

A quel punto il commando fece fuoco con una mitraglietta e tre calibro 38; Mercadante riuscì a uscire dall'auto e a fuggire nelle campagne circostanti. I killer, che provarono a inseguirlo invano, bruciarono l'auto con i tre cadaveri.

Una delle tre vittime, Domenico Parisi era cognato di Lorenzo Greco, latitante e ritenuto dagli inquirenti l'uomo fidato della famiglia Rimi ad Alcamo, decimata dagli uomini leali a Totò Riina e Bernardo Provenzano.

Le sentenze della Cassazione certificarono come mandanti i boss corleonesi, grazie alla testimonianza di Giovanni Brusca.


Bibliografia