Valentina Guarino

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
Versione del 15 mar 2020 alle 16:16 di Leadermassimo (Discussione | contributi) (Creata pagina con "{{espandere}} '''Valentina Guarino''' (N.D., 1990 – Taranto, 9 gennaio 1991) è stata una bambina assassinata da Cosa Nostra alla sola età di sei mesi. =...")

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Valentina Guarino (N.D., 1990 – Taranto, 9 gennaio 1991) è stata una bambina assassinata da Cosa Nostra alla sola età di sei mesi.

Biografia

Valentina fu uccisa in un attentato ai danni del padre pregiudicato di trentasette anni, Cosimo Guarino. I killer si affiancarono alla Lancia Prisma guidata dal padre e iniziarono a sparare colpendo a morte lui e non risparmiando nemmeno la piccola Valentina mentre era tra le braccia della madre, seduta accanto al posto di guida e rimasta illesa. Cosimo Guarino era il cognato di Gianfranco Modeo, boss protagonista di una faida tra clan a Taranto che nel 1990 causò trentuno morti. Al momento dell'accaduto Modeo stava scontando 22 anni di carcere per omicidio, con i fratelli Riccardo e Claudio. Il duplice omicidio è avvenuto poco dopo le 20, nel quartiere Tamburi, una delle zone di Taranto maggiormente calde e spesso teatro di episodi di sangue.


Bibliografia