Vincenzo D'anna

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Vincenzo D'anna (N.D., Napoli, 12 febbraio 1993) è stato un costruttore campano, ucciso per essersi opposto al racket della Camorra.

Biografia

D’anna venne ucciso nel suo cantiere a Secondigliano, il 12 febbraio 1993. Quello che inizialmente venne etichettato come una rapina finita male, si rivelò poi un omicidio di stampo mafioso. La colpa del titolare dell’impresa edile fu di non essersi piegato al racket della Camorra, che da tempo riceveva da parte del clan camorristico locale richieste di tangenti, da lui sempre rifiutate.

Bibliografia