Vincenzo Vaccaro Notte

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.
Versione del 31 mar 2020 alle 13:39 di Martaborrini (Discussione | contributi) (Creata pagina con "{{espandere}} '''Vincenzo Vaccaro Notte''' (Sant’Angelo Muxaro, 15 ottobre 1951 – Sant’Angelo Muxaro, 3 novembre 1999) è stato un imprenditore, vittima...")

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Vincenzo Vaccaro Notte (Sant’Angelo Muxaro, 15 ottobre 1951 – Sant’Angelo Muxaro, 3 novembre 1999) è stato un imprenditore, vittima innocente di Cosa Nostra.

Biografia

Vincenzo insieme al fratello Salvatore decise di aprire un’impresa di pompe funebri, mettendosi in concorrenza con altri due fratelli vicini alla famiglia del Fragapane di Santa Elisabetta. I fratelli Vaccaro si rifiutarono di scendere a patti col gruppo mafioso locale, ragion per cui Vincenzo fu ucciso la notte del 3 novembre 1999.

Indagini e processi

L'indagine per scoprire gli assassini fu avviata dai Carabinieri di Canicatti nel gennaio del 1999 e nel maggio del 2006 portò all’arresto di noti mafiosi latitanti e all’incriminazione dei presunti assassini dei fratelli Vaccaro Notte: Pietro Mongiovì e Giuseppe Vaccaro. Nel 2010 la Corte d'Assise di Agrigento ha condannato i mandanti degli omicidi, tra cui i fratelli Fragapane.

Bibliografia

  • Fabio Russello, La guerra delle pompe funebri, La Repubblica, 11 maggio 2006.
  • Sito web Ministero dell’Interno, Testimonianze di coraggio: Vincenzo e Salvatore Vaccaro Notte, eliminati per onesta concorrenza, 3 novembre 2017