Gennaro Musella

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.

Gennaro Musella (Salerno, 1925 - Reggio Calabria, 3 maggio 1982) è stato un imprenditore campano vittima della 'ndrangheta.

Biografia

Gennaro era un ingegnere salernitano trapiantato in Calabria per lavoro. Aveva trasferito la sua azienda in quanto impegnato nei lavori di opere marittime. Venne ucciso a Reggio Calabria la mattina del 3 maggio 1982, dilaniato dall'esplosione della sua autovettura. Il delitto Musella venne inquadrato nell'assegnazione dell'appalto per il ponte di Bagnara Calabra.

I carabinieri del nucleo operativo di Reggio Calabria, in un rapporto all'autorità giudiziaria, denunciarono un'associazione tra la 'ndrangheta calabrese e la mafia catanese per l'appalto del ponte di Bagnara. Al delitto Musella lo stato non ha mai dato una risposta. Il caso venne archiviato nel 1988 contro ignoti per essere riaperto poi nel 1993 dalla DDA.

L'inchiesta, portata a termine dal procuratore aggiunto della DDA di Reggio Calabria Salvatore Boemi non ha avuto alcun seguito non essendo stato avviato alcun processo.

Bibliografia