Stefano Li Sacchi

Da WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie.


Stefano Li Sacchi (Geraci Siculo, 2 giugno 1923 – Palermo, 29 luglio 1983) è stato un custode, ucciso da Cosa Nostra nella Strage di via Pipitone Federico.

Biografia

Nato a Gerasi Siculo, abbandonò gli studi per aiutare la famiglia nel lavoro agreste. Si trasferì poi a Palermo con la moglie Nunziata nella speranza di una vita migliore. Qui svolse il lavoro di portiere nel condominio dove viveva il giudice Rocco Chinnici. Il 29 luglio dell'83 rimase vittima dell'attentato progettato ai danni del giudice Rocco Chinnici, quando un'autobomba esplose in via Pipitone Federico provocando la morte di Stefano, del giudice e dei suoi agenti della scorta Mario Trapassi e Stefano Bartolotta.

Bibliografia