Un uomo in ginocchio (film)

Da WikiMafia.
Jump to navigation Jump to search
Locandina del film "Un uomo in ginocchio"
Damiano Damiani

UN UOMO IN GINOCCHIO

Anno: 1979

Genere: Drammatico

Durata: 105min.

Regia: Damiano Damiani

Sceneggiatura: Damiano Damiani, Nicola Badalucco

Attori: Giuliano Gemma, Eleonora Giorgi, Michele Placido, Ettore Manni, Tano Cimarosa, Luciano Catenacci, Fabrizio Forte, Nazzareno Zamperla, Armando Zappi, Francesco De Mattia, Nello Pazzafini, Francesco Tranchina, Fabrizio Jovine, Giovanni Giancono, Andrea Aureli

Fotografia: Ennio Guarnieri

Montaggio: Enzo Meniconi

Musiche: Franco Mannino

Produttore: Mario Cecchi Gori

Distribuzione: CINERIZ – DOMOVIDEO

Paese: Italia

Trama

Nino Peralta, marito di Lucia e padre di Paolo e Serena, è gestore di un chiosco-bar nei pressi della Cattedrale di Palermo. Un giorno, messo sull'avviso dal suo socio, Sebastiano Colicchia, si accorge d'essere pedinato da un certo Platamone, probabile sicario a pagamento. Prima ancora che riesca ad affrontarlo direttamente, Nino viene a sapere di essere nella lista di persone da eliminare di una cosca mafiosa e si rende conto che la catena di uccisioni sta procedendo inarrestabile. Peralta cerca invano chi lo possa aiutare a scagionarsi poiché, a quanto sembra, la sua condanna a morte è stata decisa per il fatto che una tazzina del Bar Splendor era stata rinvenuta nel nascondiglio-prigione della moglie di un grosso mafioso e l'indizio lo legherebbe alla cosca nemica. Nino, messosi in contatto con Platamone, si trova costretto a vendere il chiosco. Ma, dopo l'uccisione di Colicchia, lo stesso mandante di Platamone, Don Vincenzo Fabbricante, si presenta a Nino e cerca di legarlo al proprio carro. Il giovanotto, disperato e deciso a stare alla larga dalla mafia, uccide don Vincenzo e cerca di convincere Platamone a inalberare con lui la bandiera della indipendenza.