Giovanni Domè

Da WikiMafia.
Jump to navigation Jump to search


Giovanni Domé (N.D.– Palermo, 10 dicembre 1969) è stato un custode di catenieri edili, vittima di innocente della Strage di Viale Lazio.

Biografia

Nel 1969 Giovanni Domé era sposato e la sua famiglia era composta dalla moglie e cinque figli maschi, il più grande, Ferdinando, all’epoca della morte del padre aveva dieci anni, il più piccolo aveva di diciotto mesi. Fu una vittima innocente della Strage di Viale Lazio. Il commando durante la fuga abbandonò alcune armi da fuoco perché dovette caricare il corpo senza vita di Calogero Bagarella in auto, e un fucile fu abbandonato proprio vicino al corpo di Giovanni Domé. Questo portò per lungo tempo la stampa ad affermare che Giovanni Domé fosse un mafioso, accusa naturalmente infondata.

Bibliografia

  • Salvo Palazzolo ‘’[1]’’, la Repubblica, 29 aprile 2009
  • Ferdinando Domè ‘’[2]’’, la Repubblica, 14 maggio 2019