mafia uccide

La mafia dura da decenni: un motivo ci deve essere. Non si può andare contro i missili con arco e frecce: in queste vicende certe intemperanze si pagano duramente. Con il terrorismo, con il consenso sociale, potevi permettertele: con la mafia non è così. Nella società c’è un consenso distorto. Altro che bubbone in un tessuto sociale sano. Il tessuto non è affatto sano. Noi estirperemo Michele Greco, poi arriverà il secondo, poi il terzo, poi il quarto.

Giovanni Falcone

Cosa Nostra: la più famosa. La ‘ndrangheta: la meno nota, ma oggi la più potente. Inaugurando il primo di una lunga serie di articoli di taglio scientifico rivolti ad analizzare in maniera approfondita gli aspetti delle organizzazioni mafiose, Francesco Gaetano Moiraghi e Andrea Zolea tracciano i contorni delle due organizzazioni per giungere ad una sintesi che permetta di compararle e metterne in risalto gli aspetti in comune così come le diversità.

L’articolo è diviso in due parti: nella prima Moiraghi analizza Cosa Nostra, mentre nella seconda Zolea fa luce sull’organizzazione calabrese. Lo scopo è offrire ai lettori e ai fruitori dell’Enciclopedia un utile compendio aggiornato che faccia chiarezza sui punti oscuri di entrambe.

Potete scaricare l’articolo direttamente qui: STRUTTURE Cosa Nostra e ‘ndrangheta a confronto