Cavalli di razza, WikiMafia si costituirà parte civile

Cavalli di razza, WikiMafia si costituirà parte civile. Lo scorso 16 ottobre una maxi-operazione antimafia delle Direzioni distrettuali antimafia di Milano, Reggio Calabria e Firenze ha portato all’arresto di all’arresto di 113 persone, accusate a vario titolo di far parte di un sodalizio mafioso attivo nell’importazione di ingenti quantitativi di cocaina dal Sudamerica, nonché nelle estorsioni e nel riciclaggio dei relativi capitali illeciti in mezza Italia e anche all’estero.

Come già era accaduto con l’inchiesta Cardine-Metal Money, WikiMafia ha dato mandato all’Avv. Marco Griguolo di costituirsi parte civile nel ramo lombardo dell’operazione, denominato Cavalli di razza, che ha portato all’arresto di 54 persone, alcune delle quali accusate di essere affiliate alle potenti ‘ndrine Piromalli e Molè di Gioia Tauro.

La più grande inchiesta da Crimine-Infinito

La maxi-inchiesta, che si compone di tre distinte indagini (quella lombarda, denominata appunto Cavalli di razza, e quelle calabrese e toscana, denominate Nuova Narcos Europea) fotografa quindici anni di attività di alcune delle più potenti famiglie di ‘ndrangheta in mezza Italia e all’estero. In particolare, da alcune intercettazioni sarebbe emersa la possibile esistenza di una locale di ‘ndrangheta europea, che coordini tutte le attività dell’organizzazione mafiosa nel Vecchio Continente.

Da questo punto di vista, Cavalli di razza-Nuova Narcos Europea costituisce la più importante inchiesta dai tempi dell’operazione Crimine-Infinito. Si conferma ancora una volta il ruolo degli imprenditori nel successo del radicamento dell’organizzazione mafiosa in Lombardia.

Ecco perché ci costituiremo parte civile nel procedimento lombardo, sul quale abbiamo già cominciato ad abbozzare una prima voce, che arricchiremo nei prossimi giorni con i contenuti dell’ordinanza.

Lascia un commento